Vai sul sito di Limes vedere tutte le mappe realizzate

segui Limes su

Search

Laura Canali
  -  Dialoghi   -  “Odore di terra romanza”: ad aprile a Gemona per presentare la geopoesia dedicata al Friuli Venezia-Giulia
Geopoesia Friuli

“Odore di terra romanza”: ad aprile a Gemona per presentare la geopoesia dedicata al Friuli Venezia-Giulia

Sabato 6 e domenica 7 aprile due appuntamenti a Gemona con me e Lucio Caracciolo, nel contesto della mostra “Allo specchio dell’era Kennedy” 

Organizzati dal Comune di Gemona in collaborazione con la Cineteca del Friuli il percorso espositivo e gli incontri saranno l’occasione per presentare la mia nuova geopoesia, “Odore di terra romanza”, dedicata a questa terra antica, ricca di contrasti e armonie allo stesso tempo, dove si respira un canto d’altri tempi, che suggerisce una storia di resilienza, bellezza e profonda connessione con la natura.

Geopoesia Friuli
Prenotazione obbligatoria per la presentazione del 6 aprile: 0432 981441 / 0432 973244 / cultura@comune.gemona.ud.it
SABATO 6 APRILE – ORE 17.30, CINEMA TEATRO SOCIALE

Presentazione della geopoesia dedicata al Friuli Venezia-Giulia realizzata per la mostra “Allo specchio dell’era Kennedy” allestita nelle ex carceri del Castello di Gemona (che ospita tra l’altro alcune mappe geopolitiche) e incontro con Lucio Caracciolo per raccontare l’ “America senza America” e il nuovo numero di Limes.

DOMENICA 7 APRILE – ORE 10.00, CASTELLO DI GEMONA

La prima edizione gemonese di Castelli Aperti FVG sarà il contesto perfetto per svelare “Odore di terra romanza”, e raccontare la mia prima esperienza nel realizzare una geopoesia dedicata ad un’intera regione. A questo proposito vi lascio l’incipit dello scritto che spiega gestazione e significanti di quest’opera alla quale tengo davvero molto, e l’immagine di un particolare in attesa di vederla nella sua interezza.

“Odore di terra romanza”

di Laura Canali

Quando inizio a pensare di disegnare una nuova geopoesia, normalmente ho già un’idea precisa che nasce da un libro che ho letto o da poeti che hanno colpito la mia sensibilità. Una geopoesia non è come una mappa di Limes che spiega dinamiche e segue un ragionamento geopolitico, una geopoesia è come un richiamo, una sollecitazione della memoria, uno stimolo a vedere il mondo attraverso i sentimenti. Vorrebbe essere una porta magica da attraversare, una suggestione, un sentiero appena intravisto.

(…)

Subito dopo ho pensato che avrei dovuto studiare molto ma ero sicura di non poter leggere tutto quello che sarebbe stato necessario, perlomeno non profondamente e così mi sono resa conto che tutto il mio procedere creativo di sempre lo stavo mettendo in discussione. Dovevo cambiare punto di vista. Per forza. Ho capito che dovevo prima mettere i piedi in Friuli Venezia Giulia, annusare l’aria, lasciarmi trasportare dentro.

Geopesia Friuli

Leave a Comment